30 Novembre 2020 By Andrea 0

l’IMPORTANZA DELLA CONCIMAZIONE AUTUNNALE IN VITICULTURA

Dopo la raccolta la pianta della Vite si trova in una situazione di stress che va immediatamente superata per poter ripartire al meglio nella stagione successiva. La raccolta dei grappoli è causa di una notevole perdita di elementi nutrizionali che vanno reintegrati prima del riposo vegetativo, così da dare il tempo alla pianta di traslocare i nutrienti all’interno degli organi a legno prima della caduta delle foglie.

A tale scopo è fondamentale lavorare su due fronti, al suolo con un concime organico e a livello fogliare per avere un assorbimento più veloce.
Il primo garantisce una cessione graduale che accompagna la pianta fino all’inverno apportando anche un effetto benefico alla struttura del terreno. Tra i prodotti più consigliati Activetro Plus e GranOrgan Mix BIO, a seconda delle esigenze, ad un dosaggio compreso tra i 300 ed i 700 kg/ha.

Per quanto riguarda l’intervento fogliare, abbinabile alla difesa per ottimizzare i costi di intervento, è consigliato apportare un mix di microelementi come il Micrap MicroMix alla dose di 1,5 kg/ha e un biostimolante organico contenente azoto come Drin alla dose di 2 kg/ha.

Tutti questi prodotti sono ammessi nell’Agricltura Biologica