ACTIVATOR Emissione mista di terra compostata

DUALTECH Activator plus è costituito da una base organica di prevalente origine vegetale, altamente umificata e di elavata qualità. Activator è un prodotto che consente di migliorare la struttura del suolo e di riequilibrare la microflora del terreno con indubbi vantaggi sulle colture agrarie. ACTIVATOR PLUS (da stallatico) Contattaci e scopri l’offerta scontata comprensiva di consegna in tutta Italia Dosi e Modalità di Impiego COLTURE DOSAGGIO IMPIEGO Drupacee, Olivo, Vite […]

Leggi

DUALTECH 4-8-10 Plus PRODOTTO AD AZIONE SPECIFICA – Inoculo di funghi micorrizzici

DUALTECH 4-8-10 plus è un organo-minerale NPK 4-8-10 con Zolfo e Magnesio (8-2) ad alto contenuto di carbonio umico e fulvico, studiato per l’impiego sulle colture arboree e orticole in agricoltura biologica. La presenza di una microflora selezionata legata alla matrice organica, consente di sfruttare al meglio la fertilità residua dei terreni, di valorizzare al massimo gli apporti di concimi e fertilizzanti e allo stesso tempo di proteggere le colture […]

Leggi

Innovazione e agricoltura, se ne è parlato ad Offida

Gli ultimi dati sullo stato di salute del pianeta, pubblicati recentemente sul sito della Nasa, evidenziano che abbiamo raggiunto un altro record negativo equivalente a 411 ppm di C02 nell’atmosfera dato che conferma il trend di crescita di questo gas serra negli ultimi 20 anni. Considerando che il settore agricolo contribuisce agli sconvolgimenti climatici del nostro pianeta per circa il 30% c’è la necessità di trovare quanto prima soluzioni alternative in tutti i settori agricoli.  A questa analisi non sfugge neanche lo stato attuale della viticoltura.

Le tecniche di produzioni di avanguardia e le ultimissime applicazioni tecnologiche consentono ai viticoltori

Leggi

Activator Plus e DualTech 4-8-10 BIO la risposta alle necessità della pianta

La concimazione di fondo o pre-impianto ha come scopo principale quello di aumentare la fertilità biologica e la concentrazione degli elementi minerali nel suolo. In questo modo è possibile creare quella base agronomica necessaria al corretto svolgimento della produzione delle piante. Non farla è un errore: è un po’ come costruire una casa risparmiando sui materiali e sulle fondamenta. C’è naturalmente modo e modo per farla, e l’innovazione tecnologica ed agronomica possono aiutarci nel renderla più […]

Leggi

Innovazione in Agricoltura: Uso dei Microrganismi in Viticoltura

Innovazioni in agricoltura: Utilizzo dei Microrganismi utili in viticoltura.

 

 “ Il 2050 e più vicino di quanto immaginiamo: stando alle ultime scoperte scientifiche che ritengono la necessità di sfamare l’intero pianeta sia la priorità assoluta, bisogna comprendere come ciò sia possibile soltanto preservando il suolo le sue interconnessioni e gli scambi comunicativi che avvengono tra le piante. L’uomo può imparare a rispettare la sua natura perfetta consentendo ed aiutando quel famoso interscambio comunicativo di cui sempre più si parla a livello scientifico e biotecnologico…”

Ne parlerà Vincenzo Michele Sellitto il giorno Venerdì 15 marzo nel seminario dal titolo “Innovazioni in agricoltura Utilizzo dei Microrganismi utili in viticoltura” organizzato da MSBIOTECH, azienda specializzata in biotecn

Leggi

Innovazione in Agricoltura: Uso dei Microrganismi in Viticoltura, se ne parla ad Offida

Innovazioni in agricoltura: Utilizzo dei Microrganismi utili in viticoltura.   “ Il 2050 e più vicino di quanto immaginiamo: stando alle ultime scoperte scientifiche che ritengono la necessità di sfamare l’intero pianeta sia la priorità assoluta, bisogna comprendere come ciò sia possibile soltanto preservando il suolo le sue interconnessioni e gli scambi comunicativi che avvengono tra le piante. L’uomo può imparare a rispettare la sua natura perfetta consentendo ed aiutando quel […]

Leggi

CONFEZIONI DI NATALE CON I PRODOTTI DELLE AZIENDE COLPITE DAL SISMA

ASCOLI I prodotti della aziende agricole colpite dal sisma viaggiano online per arrivare più facilmente sulle tavole di tutti. Soprattutto in occasione delle prossime festività natalizie.Torna infatti “Natale in Appennino”, un progetto che vuole essere un inno magico alla tradizione gastronomica contadina che porta in cucina olio, olive, vino, formaggio e pasta. Sono queste le otto le strenne di Natale pronte online su Ufoody per regalare e regalarsi “I Prodotti dell’Appennino”, le esclusive prelibatezze delle aziende agricole del centro Italia colpite dal sisma. E’ dedicato a loro questo importante progetto che vede il coinvolgimento della Cia, Confederazione agricoltori di Ascoli insieme aJPMorgan Chase

Leggi

Primato mondiale per le DOP italiane valgono 15,2 miliardi

L’Italia ribadisce il primato mondiale con 822 prodotti DOP, IGP, STG registrati a livello europeo su 3.036 totali nel mondo (dati al 05/12/2018). Con oltre 15,2 miliardi alla produzione (+2,6% sul 2016) il comparto delle IG Food&Wine cresce più del settore totale italiano (+2,1%) e pesa per il 18% sul valore totale agroalimentare. Questi i dati produttivi del 2017 elaborati nel Sedicesimo Rapporto Ismea-Qualivita presentato il 13 dicembre a Roma. Buone notizie anche sul fronte export delle IG, che continua a crescere, raggiungendo gli 8,8 miliardi di euro (+4,7%) pari al 21% dell’export agroalimentare italiano. Bene anche i consumi interni nella Gdo, ancora in aumento del 6,9% per le vendite alimentari a peso fisso e del 4,9% per il vino.

Nello specifico il settore Food sfiora i 7 miliardi di valore alla produzione e 3,5 miliardi all’export per una crescita del +3,5%, mentre raggiunge i 14,7 miliardi al consumo con un +6,4% sul 2016.<

Leggi

Italia leader delle dop in Europa: il boom è concentrato nel Sud.

Una fotografia dell’Istat ha delineato la situazione dei prodotti Dop e Igp al 31 dicembre 2017 rilevando che l’Italia si conferma il primo Paese per numero di riconoscimenti Dop, Igp e Stg conferiti dall’Unione europea. I prodotti agroalimentari di qualità riconosciuti al 31 dicembre 2017 sono 295 e cioè 4 in più sul 2016 e di questi, quelli attivi sono 285 cioè il 96,6% del totale.

I prodotti Dop attirano più i produttori del Mezzogiorno che non quelli del Nord Italia. Infatti il rapporto Istat rileva che nel 2017 il numero di produttori Dop, Igp e Stg aumenta, rispetto al 2016, dell’1,8% con un persistente calo registrato al Nord pari a meno 2,8% e con un consistente aumento rilevato nel Mezzogiorno pari al 7,3% e, in misura più lieve, al Centro con un aumento dell’1,4%.

Cresce anche considerevolmente il numero dei trasformatori con un aumento medio nazionale del 7,6%, ma l’aumento maggiore è, anche questa volta nel Mezzogiorno che registra una crescita tra

Leggi