2 Dicembre 2020 By Andrea 0

Pere: le tecniche per affrontare la maculatura

I frutticoltori che coltivano pere, dopo un 2019 drammatico, hanno dovuto affrontare un’annata altrettanto difficile. Anche per il 2020 i dati sono impietosi e, questa volta, la causa principale si chiama maculatura bruna. La malattia fungina, che già nel 2018 e 2019 aveva messo alla prova i pericoltori, è tornata a colpire in maniera ancora più evidente quest’anno. 

Cos’è la Maculatura bruna.
Il fungo responsabile della maculatura bruna è Stemphylium vesicarium, la sua patogenicità è legata alla produzione di tossine. Il momento più delicato è quello della germinazione dei conidi, proprio in quella fase infatti le spore rilasciano le tossine che provocano il danno necrotico. I sintomi si possono vedere fin dalla fase della fioritura e fino alla raccolta su foglie, piccioli, rametti e sui frutti. Le pere manifestano lesioni, macchie brune di pochi millimetri che poi diventano mano a mano più grandi, quasi sempre sono di forma circolare. Alcune particolari situazioni dovrebbero mettere in allerta l’agricoltore: la storia dell’impianto, quindi se il pereto ha avuto danni in passato il rischio infettivo è maggiore; la localizzazione, per esempio vicino a canali; gli impianti ad alta densità o con irrigazione sovrachioma sono facilmente attaccati; le reti antigrandine e anti-insetto creano le condizioni climatiche di bagnatura adatte alla germinazione. C’è poi da considerare il fattore inerbimento: Secondo studi  l’inerbimento gioca un ruolo fondamentale. È lì che il patogeno sverna, sulle foglie morte. La gestione dell’inerbimento è importante per ridurre il potenziale d’inculo e negli ultimi anni abbiamo studiato proprio le tecniche di sanificazione del cotico erboso. Le tecniche che hanno portano ad un ottimo risultato sono state delle irrorazioni del terreno in post potatura con prodotti a base di Trichoderma spp. Nel nostre prove abbiamo utilizzato lAgilus Bio alla dose di 2 kg/Ha con 4 kg/Ha di attivatore. Il risultato è stato notevole ed in più il prodotto è ammesso in Biologico.