Primato mondiale per le DOP italiane valgono 15,2 miliardi

L’Italia ribadisce il primato mondiale con 822 prodotti DOP, IGP, STG registrati a livello europeo su 3.036 totali nel mondo (dati al 05/12/2018). Con oltre 15,2 miliardi alla produzione (+2,6% sul 2016) il comparto delle IG Food&Wine cresce più del settore totale italiano (+2,1%) e pesa per il 18% sul valore totale agroalimentare. Questi i dati produttivi del 2017 elaborati nel Sedicesimo Rapporto Ismea-Qualivita presentato il 13 dicembre a Roma. Buone notizie anche sul fronte export delle IG, che continua a crescere, raggiungendo gli 8,8 miliardi di euro (+4,7%) pari al 21% dell’export agroalimentare italiano. Bene anche i consumi interni nella Gdo, ancora in aumento del 6,9% per le vendite alimentari a peso fisso e del 4,9% per il vino.

Nello specifico il settore Food sfiora i 7 miliardi di valore alla produzione e 3,5 miliardi all’export per una crescita del +3,5%, mentre raggiunge i 14,7 miliardi al consumo con un +6,4% sul 2016.<

Leggi

Italia leader delle dop in Europa: il boom è concentrato nel Sud.

Una fotografia dell’Istat ha delineato la situazione dei prodotti Dop e Igp al 31 dicembre 2017 rilevando che l’Italia si conferma il primo Paese per numero di riconoscimenti Dop, Igp e Stg conferiti dall’Unione europea. I prodotti agroalimentari di qualità riconosciuti al 31 dicembre 2017 sono 295 e cioè 4 in più sul 2016 e di questi, quelli attivi sono 285 cioè il 96,6% del totale.

I prodotti Dop attirano più i produttori del Mezzogiorno che non quelli del Nord Italia. Infatti il rapporto Istat rileva che nel 2017 il numero di produttori Dop, Igp e Stg aumenta, rispetto al 2016, dell’1,8% con un persistente calo registrato al Nord pari a meno 2,8% e con un consistente aumento rilevato nel Mezzogiorno pari al 7,3% e, in misura più lieve, al Centro con un aumento dell’1,4%.

Cresce anche considerevolmente il numero dei trasformatori con un aumento medio nazionale del 7,6%, ma l’aumento maggiore è, anche questa volta nel Mezzogiorno che registra una crescita tra

Leggi

La frutta avrà il suo catasto.

La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha introdotto una novità importante. Ha approvato l’istituzione del Catasto delle produzioni frutticole nazionali. Ci sarà una ricognizione a livello aziendale delle superfici, distinte con l’indicazione delle principali cultivar.

Cinque milioni di euro in due anni

Stanziati, a tal fine, 2 milioni di euro per il 2019 e 3 milioni per il 2020. A stabilire i criteri e le modalità di realizzazione del Catasto frutticolo sarà, entro 90 giorni, un decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo.ortofrutta

Molto soddisfatta Alessandra Pesce

Leggi

Riduzione delle accise per i birrifici artigianali.

Il fenomeno dei micro-birrifici artigianali nel nostro Paese è un importante elemento di vivacità dell’economia di qualità. Per questo si è voluto incentivarlo prevedendo, con un emendamento alla legge di Bilancio appena approvato alla Camera, una riduzione delle accise del 40% per chi produce fino a 10.000 hl/anno. Si parla della  maggioranza degli operatori che possono definire la propria birra artigianale. Dopo anni di misure contraddittorie che non portavano benefici ai bilanci dei piccoli birrifici artigianali italiani, si è dato un segnale netto di favore per queste produzioni che valorizzano le specialità italiane e i diversi territori. Un’altra misura contenuta in manovra dà invece il segnale della consapevolezza di quanto sia necessario ridurre il peso dell’accisa sulla birra, che incide fortemente sui costi di produzione del prodotto. La legge di Bilancio del 2017 portava l’accisa a 3 euro per ettolitro e per grado-Plato dai pr

Leggi

Dall’abete dei Nebrodi allo zafferano etrusco, ad ogni Regione la sua pianta simbolo

Ogni regione italiana avrà il suo albero come simbolo delle caratteristiche del suo territorio e l’attribuzione è fatta con criteri squisitamente botanici. La Società Botanica Italiana ha infatti preso l’iniziativa di far scegliere a 500 esperti e appassionati botanici di tutta Italia le piante simbolo di ciascuna regione. L’iniziativa è stata promossa dalla Società Botanica Italiana con il coordinamento di Lorenzo Peruzzi, professore di Botanica sistematica presso il Dipartimento di Biologia dell’Università […]

Leggi

Castagne, ottima annata nel Piceno

Si tratta di un’annata da non dimenticare per quanto riguarda la raccolta delle castagne nel territorio Piceno. Frutti buoni e di ottima qualità, a sottolinearlo è la Cia Confederazione agricoltori provinciale. <<Grazie alla lotta biologica avviata da diverso tempo per abbattere la Vespa cinese, un parassita che stava rovinando gran parte dei castagneti nel territorio ormai da molti anni – afferma Ugo Marcelli presidente della Cia provinciale di Ascoli – quest’anno gli agricoltori stanno registrando una buona qualità e quantità del prodotto>>.

Una produzione superiore al 70 per cento circa rispetto agli anni precedenti e dunque con prezzi che diminuiscono, circa 5 euro al chilo

Leggi

Arriva sul mercato il primo trattore ibrido

Sarà il trattore del futuro, ecologico ed economico. Alimentato a diesel e a elettricità permette di contenere i consumi di carburante e ha un basso impatto ambientale. Inoltre richiede poca manutenzione e garantisce una maggiore produttività rispetto ai mezzi tradizionali. Il trattore ibrido è una delle principali innovazioni presentate a EIMA. Prodotto da Carraro Agritalia, ha debuttato al salone pronto per essere collocato sul mercato internazionale, sempre più sensibile alle […]

Leggi

Firmato decreto per marchio “Prodotto di Montagna”

È stato firmato dal Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio il decreto che istituisce il marchio identificativo del regime di qualità “Prodotto di montagna”. “Tutelare i prodotti di montagna – afferma il Ministro Gian Marco Centinaio – vuol dire premiare il lavoro di migliaia di piccole e medie imprese che contribuiscono a tenere viva l’economia del nostro Paese. Questo vuol dire anche riconoscere il […]

Leggi

Vino: online vademecum controlli campagna vendemmiale 2018/2019

In occasione dell’inizio della campagna vendemmiale, è stato pubblicato sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo un vademecum con i principali adempimenti a carico delle imprese vitivinicole, le norme di riferimento e le disposizioni applicative.

L’Ispettorato centrale repressione frodi (ICQRF) da settimane ha intensificato i controlli nel settore per contrastare eventuali comportamenti non regolamentari nella raccolta e movimentazione delle uve, nelle operazioni di trasformazione e nella circolazione dei prodotti e dei sottoprodotti vitivinicoli ottenuti. Disposte anche verifiche sui prodotti in ingresso ai porti e sulla produzione dei mosti concentrati e dei mosti concentrati rettificati.

“Il rafforzamento delle azioni messe in campo dall’Icqrf – afferma il Ministro Gian Marco Centinai

Leggi